incompresadalmondo
Ma in fondo fa niente se non abbiamo un fisico perfetto, non dobbiamo mica fare tutte le fotomodelle, anzi, vi immaginate ad avere due stecche al posto delle gambe ed essere magre come sottilette? Il freddo arriverà subito alle ossa, se cadete avete molte piu probabilità di rompervi qualcosa, vi si vedranno le occhiaie e saranno più evidenti le vene. A che serve avere un fisico da fotomodelle…
ringraziamo di avere un fisico adatto alla vita, e non alle passerelle.

Gliocchituoiparlano (via gliocchituoiparlano)

Stimaaa.

(via onlyadisaster)

Ma quanta stima.

(via wehissmile)

questa frase fa salire l’autostima

(via mnemophobia-salvatemi)

Stima.solo stima.

(via sono—troppo—acida)

……

(via leben—lieben)

Oh stima.

(via hello-ilostinparadise)

..

(via mimancanogliabbracci)

Mi fa salire l’autostima.

(via tivorreialmiofianco)

Ok ora ingrasso.

(via edwardtheodoregeinn)

'…a che serve avere un fisico da fotomodelle? ringraziamo di aver un corpo adatto alla vita e non a le passerelle.' S T I M A A S S O L U T A♥

(via ecomeilventoseipassato)

Va bene. Io ti amo ufficialmente.

(via aflowerinthewhitesnow)

Ti amo gia.

(via letmecry020514)

mi hai fatta sentire un po’ più a mio agio nel mio corpo. grazie.

(via crisalideinterna)

stima

(via frammentidisogni)
incompresadalmondo

Sono entrata in un asilo, oggi.
Ci sono andata per prendere la mia cuginetta.
Ho visto la maestra prendere una risma di fogli colorati, affermando che possedeva tutti i colori dell’arcobaleno.
Ho visto i bambini correre verso di lei, e prendere a uno a uno un foglio.
E ho visto un bambino non prendere nessun foglio, e chiedere alla maestra perché il nero non ci fosse tra quei fogli colorati.
La maestra gli rispose -Perché, insomma. Cosa mi vai a chiedere? È ovvio. Il nero non è un colore compreso nell’arcobaleno.-
-Si, ma in cielo, prima dell’arcobaleno c’è stata la pioggia, maestra. E durante la pioggia il cielo è nero.- è stata la risposta del bambino.
Ho visto la maestra rispondergli, con tono nervoso -ma a noi piace vedere solo il cielo con l’arcobaleno, Luca. Non fare il solito.-
E ho visto una bambina vicina a Luca mettersi a piangere, perché un’altra bambina le aveva preso il suo pennarello per disegnare. Luca chiese alla maestra se non fosse la stessa cosa. Il cielo quando piove, la bambina quando piange.
E disse che ora la bambina era bella, più bella di prima. Che era bella perché adesso sorrideva, perché lui le aveva dato il suo pennarello. E che la bellezza stava nel sorriso, dopo il pianto.
Che il sorriso non sarebbe stato nulla, se non fosse stato preceduto dalle lacrime.

Ho visto quello stesso bambino prendere il foglio nero, che la maestra aveva lasciato indietro, e cominciare a disegnarci sopra. Non con i pennarelli colorati, perchè quelli non scrivevano. Ma con un pennarello bianco.

Gliocchituoiparlano (via gliocchituoiparlano)

Ah

(via unmondofattodilibri)

Oh, brividi, wow, che meraviglia.

(via -ilmarenegliocchicastani-)

Splendore.

(via nooneremains)

meraviglioso

(via vivodinoisenzapaura)